0
Sano Stile di Vita Cerca nel sito:
Decalogo Osservatorio Informazione e Ricerca
Interventi: Alimentazione Attivitá Fisica

Convegno Federsalus Materiali Convegno

Stampa Eventi



Categoria: Alimentazione. Inserito Lun 28 Ott 2013

Dieta mediterranea influenza i geni e combatte l’ictus

I risultati di uno studio pubblicato su Dabetes Care sono un passo significativo per la nutrigenomica, studio dei legami fra alimentazione e geni.

Una variante genetica fortemente associata con lo sviluppo del diabete di tipo 2 sembra interagire con un modello di dieta mediterranea per prevenire l’ictus, secondo quanto riportano i ricercatori del Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center on Aging (USDA HNRCA) della Tufts Universitye e dalla CIBER Fisiopatología de la Obesidad y Nutriciόn in Spagna. I risultati pubblicati su Diabetes Care, sono un significativo passo avanti per la nutrigenomica, lo studio dei legami tra alimentazione e funzione dei geni e del loro impatto sulla salute umana, in particolare il rischio di malattie croniche. I ricercatori hanno cercato di indagare se la genetica contribuisca ai benefici cardiovascolari osservati nel trial Prevencion con Dieta Mediterranea (PREDIMED). Con sede in Spagna, lo studio randomizzato ha arruolato più di 7.000 uomini e donne che hanno seguito una dieta e sono stati monitorati per malattie cardiovascolari, ictus e infarto per quasi cinque anni. 

L’autore senior José M. Ordovás, Ph.D., direttore del laboratorio di Nutrizione e Genomica presso l’USDA HNRCA alla Tufts University ha dichiarato “Lo studio PREDIMED ci fornisce risultati più forti di quanto abbiamo mai avuto prima. Con la possibilità di analizzare la relazione tra dieta, genetica e eventi cardiaci potenzialmente letali, possiamo cominciare a pensare seriamente a sviluppare test genetici per identificare le persone che possono ridurre il rischio di malattie croniche, apportando modifiche significative nel loro modo di mangiare. “

La dieta mediterranea consiste in olio d’oliva, pesce, carboidrati complessi e noci. Per monitorare la dieta dei partecipanti prima del processo, gli autori hanno esaminato questionari sulle abitudini alimentari.

Gli autori hanno osservato che la dieta mediterranea influenza i geni indicando che sono necessari ulteriori studi per determinare quale meccanismo potrebbe essere coinvolto nell’interazione che hanno osservato. Inoltre continueranno a lavorare sui dati PREDIMED per scoprire altre interazioni fra dieta e geni che possono essere associati con ictus e attacchi di cuore

Fonte: Gaianews.it